Migliori Babymonitor telecamera Wifi: caratteristiche, tipologie e prezzi

Il babymonitor è un dispositivo che consente ai genitori di controllare i bambini anche da remoto. In base alla tecnologia dell’apparecchio, è possibile ascoltare il respiro, la voce, rumori di sottofondo e vedere anche le immagini. In commercio ne esistono di diverse tipologie più o meno accessoriate. Vediamo quali sono le principali caratteristiche da prendere in considerazione al momento dell’acquisto.

Che cos’è un babymonitor telecamera?

I babymonitor sono dispositivi utili per tenere sotto controllo i bambini a distanza. Spesso succede di rimanere in casa da soli con un neonato, e questo apparecchio consente alle mamme di allontanarsi dalla stanza dove il piccolo dorme senza mai perderlo di vista. Può aiutare a sentire il respiro, la voce o a guardare cosa sta facendo attraverso le immagini.

Per sapere quale modello scegliere dovete considerare quali sono le vostre esigenze, il grado di sicurezza che volete raggiungere, la distanza da coprire e il tipo di segnale che vi occorre. Può essere sufficiente un apparecchio audio oppure uno che abbia integrata la funzione video, WiFi. Una volta collegato l’apparecchio alla corrente elettrica, basta accendere il display e seguire tutte le indicazioni riportate sullo schermo. In pochi secondi il dispositivo sarà pronto per essere utilizzato e connesso alla rete internet.

Come funziona? Collegamento Bluetooth e WiFi

I babymonitor sono costituiti da due unità: una per il bambino e una per il genitore. Alcuni di questi modelli possiedono la connessione wireless, ovvero l’unita di cui è in possesso il genitore che può essere sostituita da un tablet o smartphone, usando un’apposita app. 

Una telecamera posizionata vicino al bambino vi consentirà di osservarlo mentre dorme o gioca, sia che voi siate in casa che fuori. Potrete:

  • ricevere notifiche sul vostro cellulare;
  • controllare il bambino di notte;
  • ascoltare il suo respiro;
  • assicurarvi che nella stanza la temperatura sia gradevole.

La tipologia cosiddetta “smart” rispetto quella tradizionale, consente una migliore copertura purché il router sia posizionato vicino la camera del bambino, in assenza di interferenze e con controllo a distanza da app su smartphone e tablet. Come qualsiasi dispositivo connesso può provocare dei problemi di privacy e il suo funzionamento dipende dalla rete domestica internet.

Caratteristiche principali

Il babymonitor è un dispositivo molto apprezzato dai genitori perché gli consente di rilassarsi o di lavorare senza mai perdere di vista il proprio bimbo. La prima scelta da fare al momento dell’acquisto è quella tra dispositivi solo audio oppure con schermo LED. I primi consentono di ascoltare il respiro e il pianto del piccolo. Possiedono un numero limitato di funzioni e sono semplici da utilizzare. 

I modelli con video consentono non solo di ascoltare la voce ma anche di osservarlo. Sono i modelli più richiesti perché possiedono un maggiore livello di sicurezza e perché dotati di più funzioni. Dopo avere scelto quale modello possa essere più adatto alle vostre esigenze, passiamo a individuare le seguenti caratteristiche:

  • distanza trasmissione segnale: un buon apparecchio è quello che può essere utilizzato a grandi distanze, perché consente di utilizzarlo non solo in spazi ristretti ma anche in ambienti più grandi o all’aperto. Di solito la ricezione del segnale audio copre una maggiore distanza rispetto quella video. I babymonitor di ultima generazione possiedono una connessione wireless o Wi-Fi e sono utilizzabili mediante applicazioni da scaricare sullo smartphone. In questo modo si possono coprire raggi di azione più lunghi e avere una copertura più ampia. 
  • Copertura: la copertura è il fattore più importante su cui soffermarsi al momento dell’acquisto. Si tratta di una scelta personale e soggetta all’utilizzo che se ne intende fare, e che dipende anche dalle dimensioni della propria abitazione. Indica la distanza dall’unità che monitora il bambino ed è misurata in metri. Se il babymonitor è un apparecchio collegato al Wi-Fi della casa, e quindi controllabile mediante smartphone o tablet, la copertura non sarà importante. Basterà essere certi che il router sia abbastanza vicino alla telecamera. La copertura e le interferenze sono due dei fattori da cui dipendono la qualità audio-video e il segnale.
  • Qualità immagini: se avete deciso di acquistare un babymonitor video è importante che le immagini siano di qualità. Il bambino deve essere visibile in modo nitido. Ciò è possibile scegliendo modelli che siano dotati di zoom per prestare attenzione anche ai dettagli e di infrarossi, che offrono un’elevata qualità delle immagini anche durante le ore notturne.
  • Sensori: sia che si tratti di un apparecchio solo audio che di un dispositivo solo video, i sensori possono svolgere una funzione importante. Un sensore rileva ad esempio la temperatura della stanza, in modo che i genitori sappiano sempre quanti gradi sono presenti nell’ambiente dove riposa il piccolo. Non sempre in tutti i modelli è presente, invece, il sensore che si occupa della rilevazione del ritmo respiratorio. Questa funzione fa sì che il dispositivo emetta un suono quando il respiro si interrompe per troppo tempo, in modo da potere intervenire subito.
  • Indicatori LED: la presenza delle luci LED che segnalano suoni e rumori, ma anche l’intensità è uno dei vantaggi di questo apparecchio. I genitori possono in tutta tranquillità vedere un film, ascoltare musica, utilizzare piccoli o grandi elettrodomestici.
  • Batteria ricaricabile: i babymonitor sono alimentati con la corrente elettrica ma nel caso in cui questa dovesse mancare ci sono soluzioni che prevedono l’inserimento delle batterie. Soluzioni utili che consentono di non rinunciare a guardare da lontano i propri bambini. Di solito si tratta di batterie ricaricabili con autonomia limitata, ma tale da permettere il funzionamento in caso di emergenza.
  • Monitor associabili al dispositivo: i modelli di alto livello consentono di collegare allo stesso baymonitor più telecamere. Così facendo sarà possibile controllare più stanze nello stesso momento. Questa funzione potrebbe essere utile durante una festa, quando in casa ci sono più bambini.
  • Suoni e luce notturna: alcuni babymonitor hanno la capacità di riprodurre diverse melodie e sono dotati di una luce notturna, che può essere selezionata tra vari livelli, per aiutare il bambino a riposare meglio.
  • Monitoraggio del respiro e rilevazione rumori sospetti.
  • Timer: una funzione che non è presente in tutti gli apparecchi ma con la quale è possibile impostare un allarme sonoro che ricorda il momento della poppata, ad esempio, oppure che sveglia il piccolo mentre dorme. Può essere utile per gestire meglio la giornata.

Tipologie di babymonitor

Interfono per bambini

Si tratta di dispositivi semplici ed economici che consentono di controllare il proprio bambino, in qualsiasi momento della giornata. Questa tipologia è caratterizzata dalla comunicazione bidirezionale, ovvero possiamo ascoltare e comunicare con il bambino. Non possiede la funzione di immagine per vedere il piccolo. A seconda del modello, questa radiolina presenta una serie di funzioni aggiuntive come: riproduzione di ninna nanne a distanza, allarme di assenza di segnale oppure accensione automatica quando si percepisce un suono. 

Baby monitor video

Si tratta del modello più sofisticato per il controllo dei bambini mentre dormono, mediante l’utilizzo di una videocamera, che consente di vedere e ascoltare il bambino. Sono caratterizzati da:

  • un emittente del bambino con una telecamera integrata;
  • un ricevitore per i genitori che possiede un monitor o uno schermo;
  • copertura del segnale;
  • comunicazione bidirezionale;
  • indicazione visuale del suono;
  • controllo a distanza delle ninna nanne;
  • telecamera motorizzata;
  • visione notturna;
  • allarme di temperatura.

Migliori baby monitor per bambini

Availand Follow Baby

Si tratta di una telecamera in grado di seguire il movimento del bambino. Si può orientare lo schermo LCD in modo manuale con una rotazione completa fino a 360°. Consente di sfruttare il sistema di comunicazione bidirezionale per ascoltare il bambino e per parlargli a distanza. Grazie a un’apposita funzione, le immagini sono nitide anche al buio. Il baby monitor consente di scegliere tra tre melodie diverse utilizzabili come ninna nanna, di programmare l’orario delle poppate. Dotato di batterie con un’autonomia di circa 7 ore può anche essere alimentato mediante presa elettrica. Si può effettuare l’acquisto sullo store di Amazon a un prezzo molto interessante, dove potrete trovare una serie di opinioni positive degli acquirenti sulla distanza di trasmissione, sicurezza e qualità dello schermo. Alcuni lamentano la poca resistenza della linguetta per il fissaggio al muro, che risulta ottimale per il lettino.

Availand Follow Baby - Baby monitor con telecamera motorizzata: segue automaticamente i movimenti del bebè
  • Tecnologia Auto-Follow: la telecamera motorizzata è capace di seguire il movimento del tuo bimbo. Lo schermo LCD da 3.5...
  • Comunicazione bidirezionale: attraverso lo schermo i genitori possono parlare al proprio piccolo ed ascoltarlo. La...

Chicco Smart 260

Si tratta di un baby monitor che ha riscontrato molto successo tra gli acquirenti, come si può notare dalle numerose recensioni positive. Questo modello è dotato di una telecamera che funziona anche nelle ore notturne grazie agli infrarossi. Le immagini sono molto nitide e le dimensioni ridotte non occupano molto spazio. La base è sufficientemente larga e consente di posizionarlo ovunque. Si alimenta con corrente elettrica oppure batterie a litio che hanno una durata di circa 3 ore. Dotato di sensore di temperatura, 5 diverse melodie utilizzabili come ninna nanna, e piccola luce notturna regolabile in due intensità. Nella confezione non è presente il kit per il montaggio a parete o nella culla e può essere acquistato separatamente. Si può effettuare l’acquisto sullo store di Amazon a un prezzo davvero sorprendente.

Chicco Video Baby Monitor Smart 260, Bianco/Azzurro
  • Portata fino a 150 m in spazi aperti
  • Visione notturna ad infrarossi per osservarlo anche al buio più completo

Dove acquistare i baby monitor? Prezzi

Abbiamo visto quali sono tutte le caratteristiche da prendere in considerazione prima di procedere all’acquisto di questi dispositivi. I babymonitor possono essere acquistati sui siti e-commerce come Amazon dove c’è un’ampia categoria dedicata a questi prodotti. L’utente ha a disposizione un ampio catalogo nel quale trovare e confrontare vari modelli. Qui troverete ogni prodotto selezionato in base alle caratteristiche, al prezzo e alle varie recensioni rilasciate dagli utenti che hanno provveduto all’acquisto.

Il nostro consiglio è quello di scegliere sempre prodotti di qualità, che siano accompagnati da una scheda descrittiva nella quale potere trovare tutte le informazioni necessarie e nel caso di dubbi contattare il venditore. Diffidate dall’acquisto di prodotti che abbiano recensioni negative o che siano realizzati con materiali di dubbia qualità. In alternativa potete acquistare il prodotto presso negozi di elettronica o specializzati nella vendita di prodotti per bambini.

I prezzi di questi apparecchi variano in base alle peculiarità e funzionalità. Si parte da modelli economici intorno ai 40 euro, per arrivare a modelli di ultima generazione che possono superare anche i 200 euro.