Apple watch 7: caratteristiche, guida all’acquisto e prezzo

Apple Watch Series 7 è l’ultimo smartwatch arrivato in casa Apple, annunciato a settembre 2021 e lanciato ufficialmente nel mese di ottobre. Rispetto la precedente generazione con cui condivide molte delle caratteristiche hardware e software, il nuovo smartwatch presenta un display più ampio, una ricarica più veloce e una possibile maggiore resistenza a urti e graffi. 

A differenza dei precedenti modelli, l’azienda ha pensato bene di adottare un approccio più leggero negli aggiornamenti. Si dovrà probabilmente aspettare un successivo modello per potere ottenere dei possibili aggiornamenti più significativi che riguardano processore e sensori.

Apple Watch Series 7 pertanto, come un qualsiasi orologio smart della casa, sembra essersi posizionato nella fascia tra i migliori smartwatch in commercio. Si tratta infatti, di un orologio completo che come uno “sportwatch” può aiutare a tenere sotto controllo i principali parametri della salute. Scopriamo insieme quali sono le principali caratteristiche di questo orologio e il suo prezzo.

Tutte le novità

Le principali novità introdotte con l’arrivo sul mercato del modello Apple Watch Series 7 riguardano innanzitutto il sistema di ricarica, che sembra essere stato completamente ridisegnato con un nuovo cavo capace di rendere il dispositivo più veloce nella ricarica. Il cavo in dotazione può offrire all’utente la possibilità di collegarlo con i vari adattatori anche ai modelli precedenti e a qualsiasi alimentatore usb-C.

La seconda novità riguarda il nuovo schermo retina che sembra essere più ampio del precedente, con i bordi ridotti e gli angoli più arrotondati e rifrangenti. Un’altra importante novità invece, interessa l’interfaccia, ottimizzata per potere sfruttare al meglio tutto lo spazio disponibile sul display per le attività quotidiane e sportive. I tasti virtuali sembrano essere invece, più larghi, e il testo di email e messaggi più leggibile.

Display più ampio e resistenza migliorata

Un occhio poco esperto potrebbe con fatica percepire le differenze che sussistono tra questo nuovo modello e i precedenti. Le linee sono molto simili, così come la disposizione del tasto laterale e della “digital crown” con feedback tattile (con sensore integrato ECG), collocati sul lato destro dello schermo. Anche i materiali sul retro sono i medesimi: ceramica e zaffiro. Mettendo a confronto i due modelli ci si può rendere conto di come la nuova versione abbia una cassa dagli angoli più smussati e un’area dello schermo leggermente più grande.

Questo aumento delle dimensioni dello schermo sembra essere state possibile grazie al lavoro incrociato dell’aumento delle dimensioni del quadrante e dell’assottigliamento delle cornici. Questo accorgimento porta con sé dei notevoli miglioramenti specialmente per quanto concerne l’utilizzo di alcune applicazioni. Basti pensare a quelle di messaggistica, alle mail oppure alle mappe, ma anche all’aspetto migliorato di alcune “watch face”.

I quadranti ottimizzati per le nuove dimensioni ingrandite dello schermo sono solamente due. Tra gli aspetti positivi c’è la possibilità di potere impostare come “watch face” le proprie foto scattate in modalità ritratto, mettendo come primo piano i visi che si preferiscono. Le foto possono essere selezionate dalla sezione “Ricordi e Foto” dell’iPhone.

Oltre alla dimensioni, sembra essere migliorata anche la luminosità del display in modalità “always on”. Tutte queste caratteristiche migliorate, secondo le varie recensioni presenti in giro per il web, possono rendere questo dispositivo un perfetto accessorio da indossare in qualsiasi occasione.

Guida all’acquisto: caratteristiche

Sebbene con il lancio di Apple Watch Series 7 non siano stati introdotti nuovi sensori o funzionalità inerenti la salute, il firmware è stato adattato in modo da potere sfruttare al meglio tutte le potenzialità dello schermo più ampio. Sia la classica scrittura con il tastierino che quella a mano “scribble”, sembrano essere molto comode specie se confrontate con l’esperienza offerta dagli altri smartwatch.

La tastiera “Qwerty”, grazie all’ottima funzionalità di correzione automatica, sembra essere indispensabile quando si vuole scrivere su una tastiera di piccole dimensioni. Comoda anche la possibilità di scorrere velocemente sui tasti piuttosto che premerli singolarmente. Migliora anche l’esperienza con “Mappe”, con un interfaccia che sembra essere più ampia e incorporata nel display. 

Interessante la funzione “Assistive Touch” che può essere utile per le persone disabili poiché consente di controllare alcune impostazioni dello smartphone come le chiamate, la navigazione del menu usando i gesti delle mani. Le modalità di visualizzazione delle app sono di due tipi: classica ad alveare e ad elenco.

Con uno “swipe” verso il basso si può accedere alla sezione notifiche dalla quale è possibile leggere e rispondere ai messaggi ricevuti. Facendo “swipe” in alto, si entra nel centro di controllo dell’orologio dal quale si possono attivare velocemente una serie di impostazioni. Lo “swipe” laterale fa scorrere tra le varie “watch face” preselezionate. Tutte le impostazioni possono essere gestite tramite l’app “Watch” a cui potere associarne due complementari: “Fitness+” per lo sport e “Salute” per quello che riguarda il benessere.

Funzioni Apple Watch Series 7

Le funzioni disponibili sono le medesime del precedente modello, offerte dalla Apple a tutti i dispositivi che supportano WatchOS 8. Oltre alle classiche funzioni iWatch sono state introdotte in questa versione:

  • il dispositivo ECG: ovvero un dispositivo che può verificare la presenza di fibrillazione atriale. Una volta avviata l’app apposita sarà necessario toccare con il dito per 30 secondi la “Digital Crown”;
  • livello di ossigeno nel sangue: una funzione presente nella maggior parte degli smartwatch;
  • cardiofrequenzimetro;
  • monitoraggio del sonno;
  • rilevamento caduta e SOS emergenza: attivabile solo durante gli allenamenti oppure nell’arco della giornata;
  • mindfulness: un’app che sostituisce l’app Breathe;
  • bussola, altimetro e mappe;
  • Apple Pay;
  • monitoraggio ciclo mestruale;
  • controllo Apple Casa.

Monitoraggio sport e Apple Fitness

Il monitoraggio dell’attività sportiva è una delle principali caratteristiche dell’Apple Watch. E’ possibile trovare tantissimi allenamenti disponibili, dalla corsa al Tai Chi, allenamento cardio HIIT, discipline come la pesca, corsa, core training, camminata, bici, ellittica, vogatore, stepper, trekking, yoga, rafforzamento muscolare, caccia, nuoto, calcio, badminton, cardio misto, cross training, Kickboxing, pallacanestro, surf, tennis e tanto altro.

Il rilevamento della frequenza cardiaca sembra essere preciso e puntuale, i cambi di intensità vengono registrati sul momento. Anche il conteggio delle calorie sembra essere preciso. Il riconoscimento automatico dell’inizio sessione degli allentamenti avvisa con una notifica quando l’orologio percepisce l’inizio di una camminata o di una corsa, ad esempio, e chiede di avviare il monitoraggio dopo qualche minuto tenendo traccia dell’attività svolta nei momenti precedenti la notifica.

Il tracciamento GPS delle attività sembra essere altrettanto preciso e puntuale così come il conteggio dei passi. Tutte le informazioni sugli allenamenti possono essere successivamente analizzate mediante l’app Fitness dalla quale è anche possibile personalizzare i propri obiettivi quotidiani e accedere all’Apple “Fitness+” con tre mesi di gratuità. Nella versione gratuita e a pagamento la piattaforma offre l’accesso a vari work-out aggiornati di frequente. I parametri relativi alla salute (sonno ed ECG) possono essere consultati nell’app “Salute”.

Autonomia Apple Watch 7 e ricarica rapida

Come abbiamo anticipato, l’autonomia dell’Apple Watch Series 7 rimane identica alle generazioni precedenti. Si parla di circa 18 ore di utilizzo intensivo. Un utilizzo più intelligente può portare a un aumento dell’autonomia che potrebbe arrivare fino a un giorno e mezzo.

Si tratta ancora di valori bassi considerando l’eccellenza offerta dall’orologio sotto tutte le funzionalità. Data la completezza e la ricchezza di funzioni del dispositivo, in molti si aspettavano un’autonomia di almeno un paio di settimane. Ciò che è stato molto apprezzato invece, è la velocità della ricarica. Il nuovo caricatore a induzione dello smartwatch può offrire una ricarica del 33% più veloce rispetto la versione precedente.

Si parla quindi di 80% di ricarica in 45 minuti e del 50 % in 25 minuti. Per avere una ricarica completa è necessaria circa un’ora. Questa caratteristica è molto utile specie se si utilizza l’orologio per il monitoraggio del sonno e non lo si vuole ricaricare durante le ore notturne. Purtroppo però, è una funzione disponibile solamente con il nuovo “charger proprietario” e non potrà essere utilizzata con altri caricatori.

Prezzo

Apple Watch Series 7 è uno smartwatch che viene considerato di fascia elevata con un prezzo che può oscillare dai 439 euro fino ai 1.000 euro per la versione con la cassa in titanio. Il prezzo differente nonostante si tratti dello stesso modello, dipende:

  • dalla versione scelta GPS oppure GPS+Cellular;
  • dal materiale della cassa in alluminio, acciaio inox oppure titanio;
  • dal cinturino;
  • dalle dimensioni della cassa.

Sono anche disponibili delle collezioni ed edizioni limitate come quelle realizzate in collaborazione con le aziende Nike e Hermes, i cui costi sono ovviamente maggiori.

Cosa ne pensano gli acquirenti?

Alla luce delle caratteristiche che abbiamo visto possiamo dire che questo smartwatch sembra avere ottenuto tanti riscontri positivi, che possono essere consultati in giro per il web e sullo store di Amazon, ma anche alcuni pareri negativi da parte di coloro che sono rimasti delusi per le poche differenze con le precedenti versioni.

Sebbene il nuovo modello possa essere considerato una sorta di aggiornamento della generazione precedente, i miglioramenti apportati sembrano avere migliorato anche le esperienze di utilizzo degli utenti.

Le caratteristiche che hanno ottenuto un maggiore successo sembrano essere l’ampliamento delle dimensioni del display e la velocità della ricarica. Per il resto viene visto come uno smartwatch completo sotto tutti i punti di vista e abbastanza performante.

Chi lo utilizza come dispositivo per la gestione delle attività giornaliere, come fitness & activity tracker, sembra ricavarne delle misurazioni precise e puntuali. L’unica pecca riguarda l’autonomia che resta sempre inferiore rispetto alle aspettative per uno smartwatch di questo calibro.