PS5 vs PS4: quali sono le principali differenze?

La PS5 è un concentrato di potenza che sicuramente non regge il confronto con la PS4 già in commercio da 7 anni. Nonostante rappresenti l’evoluzione della PS4, questa non sarà abbandonata e continuerà a essere supportata almeno fino al prossimo anno. La nuova PS5 rappresenta una revisione totale dell’intero sistema e un’esperienza migliorata della precedente versione. Ci sono numerosi aggiornamenti che riguardano la nuova console, dall’interfaccia utente fino al controller totalmente trasformato, con l’aggiunta di nuove funzionalità.

Il cambio radicale del design è notevole, si passa da linee sobrie e mono colore a una colorazione bianca sulla parte esterna e nera in quella interna, vicino alle bocche di areazione. A completare il tutto, ci sono un paio di alette che si aprono verso l’esterno e che seguono il bordo con un’illuminazione blu a led.

Può essere sistemata, come la PS4 in verticale oppure in orizzontale. Anche a livello di potenza grafica è migliorata, la RAM è raddoppiata rispetto ai predecessori a 8 e 16 gb. La memoria interna partirà da 825 gb contro i 512 gb base, della Ps4 e 1tb della versione Ps4 Pro. Viene introdotto come novità l’audio 3D mentre il drive ottico sarà un Blu Ray 4k a dispetto del Blu Ray tradizionale della quarta versione.

Caratteristiche

Come abbiamo anticipato, la PS5 è una console davvero innovativa che ha sostituito per le proprie forme quasi futuristiche la sua versione precedente. Dopo l’apertura dei preordini è andata subito in esaurimento scorte con una disponibilità limitata rimandando le vendite dopo natale 2020. Il design ha diviso molto gli utenti tra coloro che si aspettavano qualcosa di diverso e coloro che invece sono rimasti davvero entusiasti per il nuovo look. L’acquisto di massa online, ha poi reso disponibile la console per appena una decina di minuti. Ma vediamo meglio quali sono le principali caratteristiche.

Innanzitutto possiamo dire che si tratta di una console, dal design moderno e appariscente, dotato di una doppia scocca di colore bianco e nero, realizzata con materiali di qualità che rendono il design molto più accattivante dei precedenti modelli. Proprio per questa sostanziale differenza, in molti si sono ritrovati a criticare il design paragonandolo a quello di una macchina del caffè o di un ventilatore.

Le ventole e il sistema di fuoriuscita del calore ne giustificano le forme che prediligono la verticalità. Il look della PS5 non sempre però viene apprezzato ed è facile da abbinare, specialmente se non si dispone di grandi spazi. La Sony si allontana molto dal modello della PS4, che ha caratterizzato le generazioni passate. Infatti, per coloro che amano forme più semplici e minimal, meglio scegliere la PS4 nella versione “slim”. L’attuale console è pensata per somigliare a un lettore multimediale, dal colore nero predominante, ma è possibile anche scegliere diverse varianti a tema che includono il colore bianco.

Il look della console PS5 può essere personalizzato come ha affermato la Sony, con una possibile sostituzione di scocche aggiuntive. Un modello slim probabilmente sarà destinato a una prossima uscita fra qualche anno, per soddisfare le esigenze di coloro che preferiscono un modello meno appariscente.

Il controller

Tra i vari cambiamenti, troviamo anche un nuovo controller, il Dual Sense che ha sostituito il Dual Shock4. Oltre i colori rinnovati, il nome e la forma, questo nuovo controller introduce:

  • una nuova funzione più evoluta che modula le vibrazioni;
  • una maggiore durata della batteria che si ricarica tramite porta usb type-c e non più con micro-usb;
  • grilletti che variano la resistenza alla pressione;
  • un microfono integrato;
  • un tasto per la realizzazione dei video “gameplay” e “replay” e per la condivisione.

Tra le maggiori differenze tra la console PS4 e PS5 c’è sicuramente il passaggio dal Dual Shock4 al DualSense. Si tratta di un cambiamento nello stile che offre anche una serie di miglioramenti. Il controller è anche più grande del precedente e questo è dovuto alla tecnologia aggiuntiva che Sony ha inserito all’interno. Il controller vanta anche la presenza di un “feedback tattile” che consente di creare varie sensazioni sulle azioni durante il gioco, rispetto al semplice rombo.

La memoria

La PS5 utilizzerà il doppio della RAM che era prevista per la precedente versione PS4 e PS4 Pro e un SSD da 825 GB, a differenza della PS4 che utilizzava un HDD da 500 GB o con la versione Pro un HDD da 1tb.

Questo cambiamento da HDD a SSD rappresenta un vantaggio notevole nella lettura dei dati che porterà un’esperienza di gioco più veloce e anche più efficiente. Ciò porterà dei tempi di caricamento più rapidi. La PS5 può accedere ai dati di gioco a 5 GB al secondo, mentre la PS4 poteva caricare solo un 1 GB in 20 secondi.

Giochi PS5: tutti i titoli in uscita su PlayStation 5

Le esclusive della PS5 riguardano anche l’uscita dei giochi che saranno diversi tra loro, ma tra i più importanti titoli occorrerà aspettare anche il 2022. Nel frattempo la PS4 ha arricchito una vasta libreria di giochi, con una riduzione dei prezzi sia per il formato digitale che per quello fisico, prezzi che oscillano dai 5 ai 20 euro. La PS5 è retro compatibile nel senso che ti consente di giocare a quasi tutti i giochi PS4, quindi se ne possiedi parecchi puoi stare tranquillo di potere continuare a utilizzarli anche sulla nuova console.

La PS5 avrà comunque i suoi giochi esclusivi tra cui Horizon: Forbidden West, Spider Man Miles Morales, Resident Evil 8 e molti altri. Presto saranno in uscita alcuni giochi come Cyberpunk 2077, disponibili sia per la PS4 che per la nuova PS5. Per cui qualora decidessi di acquistare una PS5, non preoccuparti per i tuoi giochi PS4, in quanto saranno compatibili con questo sistema. La stessa cosa non si può dire invece, per quelli della PS3 o PS1 che non saranno compatibili su PS5. Come la PS4, anche la PS5 supporta la tecnologia VR, consentendo di giocare ai giochi VR.

Modelli in commercio

La PS5 è disponibile in due diverse forme:

  • una con un lettore di dischi;
  • la Digital Edition, che consentirà solo forme digitali di giochi e nessun disco.

La PS4 quando venne introdotta sul mercato all’inizio era disponibile solamente in un unico modello. Più tardi vennero prodotti diversi modelli che erano la versione Pro e la PS4 Slim. Questi sono i miglioramenti che hanno caratterizzato la PS4 ma che sicuramente, specialmente per le capacità tecniche, vengono superati dalla PS5.

La PS5 Digital Edition potrebbe essere venduta meno rispetto la PS5 per via della mancanza dell’unità disco. Non si conoscono ancora molto le differenze tra queste due edizioni di console, ma potrebbe essere conveniente puntare sulla Digital Edition per risparmiare e avere comunque ottime prestazioni a livello grafico.

Prezzo, quale conviene?

I giochi che mano mano usciranno per la PS5 saranno dapprima a prezzo pieno, intorno ai 69.90 per poi progressivamente subire una diminuzione e accedere alle prime offerte. Il prezzo stesso della PS5 potrebbe all’inizio attirare la curiosità in quanto compreso tra i 499 e i 599 euro, a seconda del modello che si sceglierà se digitale o con lettore ottico. La PS4 sarà via via destinata a uscire di scena, prima di subire un notevole ribasso intorno ai 199 euro.

La scelta del modello dipenderà molto dalle esigenze dell’utente, dalla tipologia di giochi e dagli accessori. Di certo non si tratta di una versione economica, in quanto il prezzo iniziale troppo elevato ricorda molto il debutto del suo predecessore PS3. Meglio aspettare qualche mese dopo il lancio sul mercato per l’acquisto, così da potere usufruire di una buona offerta e rimanerne pienamente soddisfatti.